Villabassa (BZ), sabato 11 luglio 2015

21a edizione della Dolomiti Superbike, purtroppo al via si presenta solo Giovanni perchè il nostro guerriero Giacomo è stato costretto a rinunciare per colpa di una febbre altissima.

A tenere alto l’onore dell’ANC Carabinieri ci prova il novellino Giovanni. Al via si prendono parte alla gara ben 5506 concorrenti e alle ore 7:50 scatta il via per il nostro atleta.

L’inizio è molto “blando”, farsi spazio non è facile, soprattutto nei tratti di bosco e le pendenze in salita sono di tutto rispetto, si arriva così al bivio tra corto (60km) e lungo (120km) con all’attivo già 800mt di dislivello.

Finalmente il gruppo diventa meno folto e si può iniziare a spingere, qualche discesa (breve) un po’ tecnica tra le radici del bosco e si arriva a Dobbiaco dove ci sono 15 km di falso piano in salita in cui incredibilmente Giovanni da il meglio di se.

Al km 35 inizia la salita più temuta, Prato Piazza, la vetta più alta, dopodichè mentalmente è tutta discesa ma non fisicamente perchè la discesa è molto impegnativa, tra sassi e radici si raggiungono velocità abbastanza elevate (63 km/h quella di punta di Giovanni) e la sconnessione del terreno mettono a dura prova sia l’atleta che la bici e in una staccata Giovanni perde pressione al freno posteriore e si ritrova ad affrontare il finale di gara con un solo freno.

Giovanni non si fa prendere dallo sconforto, anzi, aiutato dall’adrenalina e dalla voglia di far bene negli ultimi 2 km spinge ancora, raggiunge e in prossimità del traguardo supera un gruppetto che lo precedeva.

Al di fuori di ogni aspettativa chiude la sua prima Dolomiti Superbike in 4h e 5 min con una media di 15,1 km/h classificandosi al 47 posto di categoria su 91 altelti e al 563 posto su 1794 in classifica generale.

A.S.D. CARABINIERI